martedì 15 aprile 2008

Elitismo

D'accordo: un treno pendolari alle 7 e mezza di mattina non è il palcoscenico ideale per osservare l'umanità al suo meglio.
Purtuttavia, dopo aver sentito i discorsi post-elettorali dei miei provvisori compagni di viaggio (almeno quelli espressi a volume abbastanza alto da superare lo sbarramento del mio MuVo, e stavo ascoltanto Seventh Son of a Seventh Son, mica Chopin) mi sono chiesto, e non per la prima volta: siamo proprio sicuri che il suffragio universale sia una buona idea?

lunedì 14 aprile 2008

Teaser trailer

E' un po' che il blog langue, quindi, per quelli dei miei dodici lettori a cui frega qualcosa, un veloce aggiornamento su quello che in questo periodo sta occupando il mio tempo libero, e su cui, probabilmente, prima o poi scriverò qualcosa.

Libri - Sto riscoprendo Stephen King, attraverso riletture sia di libri recenti (From a Buick 8, Colorado Kid), che di titoli più vecchi. Alcuni di questi ultimi non li rileggo da più di dieci anni, e per altri sono alla prima lettura in assoluto, almeno in inglese (Cujo, Rage).
Cinema - Periodo di relativa calma, sto aspettando la trilogia supereroistica di questa primavera-estate: Iron Man, l'Hulk con Edward Norton, e, soprattutto, The Dark Knight, il ritorno del Batman di Christopher Nolan e Christian Bale, con l'osannatissimo Joker di Heath Ledger.
Tv - Qualche anno fa non l'avrei mai ammesso, ma mi sono messo a rivedere Lady Oscar, e mi sta piacendo veramente un sacco: animazione stupenda, storia interessante (anche se pare che il doppiaggio italiano abbia sacrificato qualche sfumatura lesbo-soft) e un certo effetto nostalgia.
Sto vedento anche Blackadder: un'altra dimostrazione che quando ci si mettono, gli inglesi sono i veri maestri della televisione. Per il momento ho finito la terza serie (sulle quattro totali), e raramente mi sono divertito così tanto. Un Rowan Atkinson strepitoso (e pensare che in Italia lo conosciamo praticamente solo per Mr. Bean), e alcuni dei migliori dialoghi mai visti sul piccolo schermo.

Ultima cosa: ho scoperto da qualche mese PinMame (e software correlati), un simulatore di flipper che come il suo quasi omonimo Mame (simulatore di giochi da bar, una delle più geniali creazioni informatiche del millennio) mi ha entusiasmato in modo quasi vergognoso. Su questo sicuramente scriverò qualcosa in un futuro prossimo.

mercoledì 2 aprile 2008

GVNN

Ieri, mentre aspettavo l'autobus in via Paolo Sarpi, mi è passato davanti in bicicletta Giovanni Storti, quello di AldoGiovannieGiacomo.
Così, tanto per dire.